Perché richiedere una carta di credito senza limiti di spesa prefissati

carte-credito-senza-limiti-spesaLa comodità delle carte di credito è ormai un privilegio irrinunciabile, soprattutto quando si viaggia, quando ci si dedica a un po’ di sano shopping o quando si conclude un acquisto desiderato. Spesso, però, si presenta la necessità di effettuare operazioni per le quali, normalmente, viene richiesto un deposito cauzionale a garanzia del servizio e in questi casi se si effettua il pagamento con la propria carta di credito, il limite di utilizzo mensile diminuisce in base all’importo richiesto e viene ripristinato solamente il mese successivo.

In questo modo il potere d’acquisto legato alla carta viene notevolmente ridotto dal credito predefinito, vanificando i vantaggi solitamente apportati dal suo utilizzo in termini di comodità e sicurezza nei pagamenti. Sebbene la previsione dei limiti di spesa mensile sia dovuta alla ragionevole intenzione di impedire al cliente spese sconsiderate o particolarmente ingenti, è altrettanto vero che in diverse occasioni tale limite viene raggiunto esclusivamente per garantire depositi cauzionali rendendo parte del credito indisponibile senza in realtà aver effettuato alcun acquisto.

Per questo motivo alcune emittenti di carte di credito offrono ai propri clienti comodissime carte senza limite di spesa prefissato. L’assenza di un plafond prestabilito consente al cliente di affrontare qualsiasi operazione che preveda il deposito di una somma a titolo cautelativo. Tale cauzione non va ad incidere sulla disponibilità del credito presente sulla carta, così il cliente può continuare a fare acquisti secondo le proprie abitudini di spesa. Le carte di credito così concepite possono essere considerata il simbolo della fiducia tra l’ente emittente e il cliente e per quest’ultimo è importante poter contare su un rapporto che lo lasci libero di gestire con flessibilità le proprie spese.

Considerazioni sulla carta di credito senza limiti di spesa prefissati

In alcune occasioni è importante poter contare su una maggiore elasticità di spesa come ad esempio quando ci si trova in viaggio in vacanza o per affari e si sceglie di noleggiare un’auto. La società di autonoleggio è solita esigere che si blocchi una somma a titolo di deposito cauzionale per eventuali danni al veicolo e spesso questa somma copre interamente la disponibilità mensile sulla carta di credito, impedendo al cliente di effettuare ulteriori spese sino alla successiva scadenza mensile.

Lo stesso accade quando si desidera prenotare a distanza una camera d’albergo o quando si acquista un titolo di viaggio per una crociera dove la cauzione richiesta da chi presta il servizio rende indisponibile una considerevole quota della somma limite presente sulla carta, riducendone la capacità di spesa. Per questo motivo aziende come la Diners Club hanno eliminato il limite prefissato, al fine di permettere al cliente di gestire in completa autonomia sia le piccole che le grandi spese e proseguire negli acquisti senza dover controllare periodicamente il residuo e la gestione delle spese.

 

Author: Webmaster

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *